Siemens presenta Simatic PCS 7 versione 8

La Divisione Industry Automation di Siemens ha equipaggiato la Versione 8 del proprio sistema di controllo di processo Simatic PCS 7 con una nuova gamma di funzioni hardware e software potenziate

16/02/2012  

La Versione 8 del sistema di controllo di processo Simatic PCS 7, proposto dalla Divisione Industry Automation di Siemens, offre una nuova gamma di funzioni: scambio dati ottimizzato, semplificazione delle attività ingegneristiche, comunicazione più potente, funzioni di ridondanza, nuovi controllori e strumenti software con funzionalità ampliate.

Oltre a ottimizzare lo scambio dati tra il software di gestione d’impianto Comos e gli strumenti di engineering PCS 7, la nuova versione semplifica la gestione delle attività ingegneristiche. L’utente può avvalersi di una progettazione di maggiore qualità e una più semplice modalità di documentazione dei cambiamenti.

Process Historian, il sistema di archiviazione a lungo termine integrato e scalabile, è adatto per l’archiviazione centralizzata in tempo reale di dati di processo provenienti da progetti multipli. Gli utenti possono accedere velocemente all’archivio dati e ai report per l’ottimizzare la produzione e i componenti d’impianto; possono inoltre facilmente predisporre nuovi report o modificare la struttura dei report esistenti usando lo strumento standard Microsoft Reporting Service. La Versione 8 del Simatic PCS 7 è disponibile sia per Windows XP che per Windows 7 (32-bit e 64-bit).

Da segnalare inoltre miglioramenti nella comunicazione Profibus e Profinet, in ambito ridondanza, così come nei controllori. Le stazioni di automazione ridondate ad alte prestazioni Simatic S7-400H sono state potenziate per ottenere maggiori performance e nuove funzioni. I controllori gestiscono una maggiore quantità di I/O e sono dotati di un’interfaccia Profinet integrata con due porte in switch.

Ciò consente di sviluppare anelli ridondanti e la connessione di dispositivi di I/O a un sistema su base ridondata. La gamma di controllori è stata ampliata per includere la CPU 416-5H. In termini di performance, questa CPU da 16 MB di RAM affianca la CPU 412-5H con 1 MB, la 414-5H con 4 MB e la 417-5H con 32 MB di RAM.

Con la Versione 8 sono state anche ampliate le funzionalità degli strumenti software di sviluppo. Per esempio, il Simatic PDM (Process Device Manager), strumento per l’esecuzione, la regolazione, manutenzione e diagnosi dei dispositivi da campo, è stato integrato nella versione 8 con nuove funzionalità export/import.

La Advanced Process Library (APL) presenta nuovi blocchi per la gestione dei motori, gli avviatori e i drive compatti, mentre il sistema di engineering avanzato AdvES ha una nuova struttura compatibile con ISA 88 (Control Module Types) e un’interfaccia utente con un indicatore di avanzamento lavori.

La biblioteca di blocchi funzionali Industry è stata ampliata con blocchi tecnologici per le applicazioni Hvac; inoltre, le unità package basate su Simatic S7-300, così come per i pannelli operatore on-site, si possono integrare tramite la libreria Industry con medesimo aspetto dell’APL.

Il software aggiuntivo di PCS 7 per il telecontrollo, PCS 7 Telecontrol, consente di sviluppare configurazioni di sistema gerarchiche, mentre il Route Control, dedicato al trasporto di materiali, permette la ricerca dei percorsi offline in modalità grafica; infine il Power Control agevola l’integrazione di interruttori automatici e protezioni elettriche secondo il protocollo IEC 61850. Infine, il dispositivo di automazione AS mEC RTX è equipaggiato con moduli IO centrali e ottimizzato per applicazioni di piccola scala oltre che per l’impiego in ambiente OEM.

(fonte: www.ilb2b.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *