Archive for 14 giugno 2012

Omron: La piattaforma di automazione Sysmac espande la sua scalabilità con le CPU NJ a 4 e 8 assi

464Dopo il lancio della piattaforma Sysmac avvenunto nel luglio 2011, Omron Industrial Automation espande la linea dei suoi machine controller della serie NJ3 che comprende 2 CPU, a 4 e 8 assi, offrendo così piena compatibilità e scalabilità da 4 a 64 assi.

La serie NJ3 è completamente compatibile con i machine controller NJ5, usando lo stesso "tool" di programmazione e configurazione - Sysmac Studio - ha le stesse reti integrate EtherCAT per il machine controller e EtherNet I/P per la fabbrica: come la serie NJ5 anche la NJ3 impiega l'ultimo processore embedded di Intel offrendo tutti i vantaggi dell'archittettura della piattaforma Sysmac.

Questa espansione della famiglia Sysmac permette di utilizzare l'archittettura in sistemi di automazione che variano da un limitato a un elevato numero di assi tipico delle grandi macchine. Sysmac è una soluzione intelligente per la costruzione di macchine modulari.

Automazione delle macchine completa e solida

Il nuovo machine controller NJ301 per il controllo fino a 4 e 8 assi, amplia la serie NJ, un sistema hardware completamente riprogettato dotato di un potente processore Intel® Atom™ ben collaudato per ambienti difficili, la cui versatilità consente di poter passare da una struttura rigida basata su ASIC a un design incentrato sul software, completamente adattabile. Questa tecnologia ultra compatta, leader nel settore, offre la massima flessibilità senza compromettere in alcun modo l'affidabilità e la robustezza tradizionali che ci si aspetta dai PLC di Omron.

OS in tempo reale

L'hardware serie NJ è stato progettato per adattarsi facilmente alle richieste sempre più mutevoli di un controller di automazione delle macchine. Un sistema tipico costruito intorno a un circuito integrato specifico di un'applicazione può risultare difficile da migliorare e modificare. La serie NJ utilizza il comprovato processore Intel® Atom™ per consentire miglioramenti in tempo reale dei componenti principali del sistema. Questa adattabilità rappresenta una garanzia per il futuro per un sistema oggi leader nel settore in termini di tecnologia e trend di automazione.

Caratteristiche principali:

 

  • Funzioni di controllo del movimento avanzate
  • Prestazioni della CPU
  • Risposta rapida alle esigenze dei clienti
  • Soluzioni di applicazione esclusive

 

Website www.omron-industrial.it

 

Lenze: Maggiore potenza fuori dal quadro di comando

maggiore-potenza-fuori-dal-quadro-di-comando-P368281Azionamenti decentrati della Lenze: 8400 motec adesso fino a 7,5 kW

Tre nuove classi di potenza, un'unica forma costruttiva: Lenze ha conferito maggiore potenza agli Inverter Drives 8400 motec. I robusti motoinverter realizzati con grado di protezione IP65, oltre all'attuale gamma da 0,37 a 3 kW, adesso sono disponibili anche con 4, 5,5 e 7,5 kW. In combinazione con i motoriduttori formano un'unità meccatronica completa che grazie alla sua forma robusta e compatta permette un'installazione ottimale direttamente nell'impianto, al di fuori del quadro di comando.

Facili applicazioni di sollevamento nel campo dell'intralogistica, compressori, pompe e ventilatori sono quattro delle tipiche applicazioni alle quali Lenze punta prevalentemente con l'espansione della serie di inverter. Il diretto collegamento ad esempio a PROFINET ed EtherCAT per mezzo di interfaccia plug-in consente di integrare gli Inverter Drives 8400 motec facilmente in linea nel sistema di controllo. Ed anche la messa in servizio risulta facilissima, perfino senza PC collegato. Basterà impostare in loco i DIP-switch e collegare un potenziometro. La memorizzazione dei parametri avviene infine sul modulo di memoria plug-in degli Inverter Drives 8400 motec. La tecnologia di sicurezza drive-based - con la funzione Safe Torque Off (STO) - è disponibile opzionalmente.

Un highlight in termini di efficienza energetica è rappresentato dalla funzione "VFC eco"-Mode che adatta la corrente di magnetizzazione del motore in maniera ottimale alle condizioni di carico, permettendo in tal modo notevoli risparmi di energia nel funzionamento a carico parziale. E per completare le possibilità degli Inverter Drives 8400 motec questi possono essere combinati con i motori trifase MF L-force per formare un "drive package" completo ed efficiente. Un vantaggio essenziale della soluzione decentrata risulta dall'innovativo principio costruttivo dei motori MF. Ottimizzati per l'utilizzo con gli inverter, a parità di potenza questi motori presentano dimensioni d'ingombro fino a due misure inferiori, raggiungono un'elevata efficienza energetica ed un'ampia gamma di velocità. Inoltre, si distinguono per la loro dinamica paragonabile ai servomotori.

 

website http://www.lenze.com/

Seneca: Sistema di allarme e controllo GSM

sistema-di-allarme-e-controllo-gsm-P364155MyALARM GSM è un dispositivo GSM creato per telecontrollare abitazioni, edifici, impianti, macchine di produzione attraverso semplici comandi inviati con messaggi in formato SMS. Con qualsiasi telefonino o smartphone è possibile comandare l’accensione e lo spegnimento della caldaia, attivare un contatto ecc. Il dispositivo ha all’interno un modulo GSM che si comporta come un qualsiasi terminale telefonico su rete cellulare.

 

COMMANDI/ SISTEMA DI NOTIFICA
• Comandi remoti tramite squillo & SMS
• Notifica allarme tramite SMS / Squillo
• SMS bidirezionali (Allarmi & Commandi)

GESTIONE ALLARMI
• Tipo: SMS
• Allarme su mancanza tensione
• Allarme per contatori e totalizzatori
• Alarme su misura temperatura (sensore integrato)

 

FUNZIONI SPECIALI
• Fino a N.16 comandi SMS rapidi per eseguire qualche azione
• Termostato per controllo riscaldamento/refrigerazione
• Alarme su contatore giornaliero/settimanale/mensile
• Avviso per esecuzione comando
• Temporizzatori per azioni ricorrenti o predefinite ad un certo giorno/ora

 

DETTAGLI TECNICI
• Comunicazione GSM
• Sensore di temperatura integrato
• N.4 Ingressi Digitali
• N.4 Contatori (@32 bit, max 10 Hz)
• N.4 Totalizzatori (@ 32 Bit)
• N.2 Uscite Digitali

 

website http://www.seneca.it/

Lenze: Panel Controller come soluzione all-in-one

panel-controller-come-soluzione-all-in-one-P368275Potente piattaforma hardware di Lenze per applicazioni di visualizzazione e controllo

Alla Fiera di Hannover 2012 Lenze presenta ben tre apparecchi della nuova famiglia di Panel Controller p500. Sono basati sulla comprovata architettura del Controller 3200 C, ma dotati di un display TFT con tecnologia touch-screen (da 7, 10,4 o 15 pollici). La serie di Panel Controller p500 non richiede manutenzione ed è particolarmente robusta, risultando quindi ideale per un utilizzo come piattaforma di visualizzazione e controllo vicina ai macchinari. La combinazione del Panel Controller p500 con il software avanzato per controllo, motion e visualizzazione di Lenze nonché con un portafoglio di prodotti adatti permette all'utente di realizzare sistemi di automazione impiegabili sia in architetture centralizzate che decentrate.

Un processore da 1,6 GHz appartenente alla famiglia Atom™ di Intel® assicura la grande potenza di calcolo. Un gigabyte di memoria di lavoro interna, due gigabyte di memoria flash che sostituiscono l'hard disk convenzionale ed uno slot per schede SD per i dati applicativi trasformano il p500 in un'efficiente soluzione All-in-one per esigenti applicazioni di visualizzazione, all'occorrenza equipaggiabile con un Soft PLC. Questi controller senza ventilatore, realizzati appositamente con grado di protezione IP65 (frontale) per l'impiego in prossimità dei macchinari, sono particolarmente compatti e robusti contro urti e vibrazioni. In più, grazie all'utilizzo di un condensatore SuperCap al posto dell'usuale batteria buffer dell'orologio interno di fatto non richiedono manutenzione. Un'altra particolarità del Panel Controller p500 è il gruppo di continuità integrato esente di manutenzione che in caso di interruzione dell'alimentazione salva automaticamente i dati Retain. In caso di necessità il gruppo di continuità interno potrà essere ampliato anche con uno esterno.

Il Panel Controller è dotato di serie di due interfacce Ethernet da 100 Mbit con switch integrato, di un'interfaccia EtherCAT (master) e di due porte USB. Uno slot permette inoltre di espandere gli apparecchi con schede di comunicazione (ad es. CAN, PROFIBUS Slave). La struttura modulare dei nuovi apparecchi consente di realizzare facilmente e rapidamente interfacce operatore in funzione delle specifiche esigenze dei clienti.

High Availability? Con il Condition Monitoring le Macchine sono sempre in perfetta efficienza

Condition Monitoring_rdax_250x196Prevenire danni irreparabili, minimizzare costi e tempi di manutenzione, massimizzare il tempo di attività... Tutto questo è possibile con un monitoraggio della macchina attraverso la raccolta di quei parametri fisici che sono indicativi del suo stato di salute.

Le vibrazioni sono un parametro critico da monitorare perché offrono indizi significativi sullo stato di funzionamento, nel tempo e in funzione delle velocità della macchina.

B&R ha appositamente sviluppato dei moduli di I/O, a cui è possibile connettere fino a 4 accelerometri, per l’acquisizione dal campo di misure di vibrazioni. Sfruttando le stazioni di I/O X20 già presenti nel sistema di automazione - senza quindi prevedere un costoso sistema dedicato - è quindi possibile misurare, raccogliere ed elaborare tali dati per comprendere quale sia lo stato fisico della macchina, correlandolo con la logica di controllo e il processo in atto.

Attraverso Automation Studio, l’ambiente di sviluppo standard di B&R, è possibile configurare in modo semplice e intuitivo i moduli per il condition monitoring che effettuano l’analisi in frequenza del segnale, fornendo all’operatore direttamente l’informazione necessaria.

Tali dati, raccolti dai sensori e opportunamente processati dal modulo, possono poi essere agevolmente visualizzati a schermo, con grafici significativi per gli operatori di manutenzione, che sono quindi in grado di rilevare per tempo le deviazioni dal comportamento ottimale, e di pianificare opportuni interventi di manutenzione preventivi.

A livello di controllo della macchina è inoltre possibile agire da programma sul comportamento delle parti in movimento durante l’operatività di ogni giorno. Regolando opportunamente le velocità delle parti meccaniche in gioco è, infatti, possibile lavorare in aree di funzionamento sicure e per la macchina (lontani dalle frequenze di risonanza). In questo modo si evitano rotture o danni irreparabili, si minimizzano gli sprechi e i fermo-macchina, si riduce il rumore e, in definitiva, si mantiene la macchina sempre in perfetta efficienza garantendo la massima disponibilità.

 

website http://www.br-automation.com

Update 2 per WinCC 7.0 SP3

E’ disponibile l’update 2 per WinCC 7.0 SP3 anche in versione ASIA scaricabile dal seguente link (FAQ 60984587) http://support.automation.siemens.com/WW/view/en/60984587 L’update e’ installabile solo se in possesso dell’update 1 di WinCC 7.0 SP3 non scaricabile e richiedibile tramite il link (FAQ 59902881) http://support.automation.siemens.com/WW/view/en/59902881 Leggere attentamente le informazioni di aggiornamento prima di procedere con sistemi in produzione.

Online il data center più potente del mondo in corrente continua

Online il data center più potente del mondo in corrente continua ABB, il gruppo leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione, e Green, uno dei fornitori leader di servizi per le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (information and communications technology - ITC) in Svizzera, hanno annunciato oggi l'inaugurazione ufficiale dell'ampliamento del nuovo data center di Green situato a Zurigo-Ovest, basato sulla tecnologia in corrente continua (DC).

NI-HM65T: la piccola scheda madre Giada in formato Nano ITX

NI-HM65T: la piccola scheda madre Giada in formato Nano ITXLa nuova versatile scheda madre NI-HM65T Nano ITX prodotta da Giada fornisce la potenza di calcolo di un PC desktop abbinando le dimensioni più ridotte possibili, solo 12cm di lato. Questa piccola ma potente soluzione è ideale per utilizzi in ambito di controllo industriale, monitoraggio e automazione di processi, applicazioni embedded oltre che in ambiente domestico e d'ufficio.

KUKA Roboter ad AUTOMATICA 2012

KUKA Roboter ad AUTOMATICA 2012Con la nuova serie AGILUS e il sistema di controllo centralizzato KR C4, KUKA ha presentato le sue soluzioni recenti per l'automazione industriale.

Grande successo per SPS/IPC/DRIVERS Italia 2012

Grande successo per SPS/IPC/DRIVERS Italia 2012 n vivo interesse verso la tecnologia Movicon si è manifestato in occasione della recente edizione di SPS/IPC/DRIVES Italia, con numerosissimi visitatori che si sono recati presso lo stand aziendale per scoprire le ultime novità esposte: Movicon 11.3, la nuova versione di prodotto e l'anteprima Movicon.NeXT.

MachineStruxure™: evoluzione continua della piattaforma di automazione dedicata ai costruttori di macchine

MachineStruxure™: evoluzione continua della piattaforma di automazione dedicata ai costruttori di macchineSviluppo continuo delle Soluzioni integrate di controllo macchina con unico software, architetture testate e consulenza di progettisti esperti.

Gefran alla mostra-convegno S&PI – Sensors & Process Instrumentation

Gefran alla mostra-convegno S&PI - Sensors & Process InstrumentationGefran parteciperà alla mostra-convegno S&PI - Sensors & Process Instrumentation, il primo evento italiano interamente dedicato alla sensoristica e alla strumentazione di processo che si terrà il 26 giugno presso il centro congressi del Cosmo Hotel di Cinisello Balsamo (MI).

Nuovo interblocco di sicurezza PSENbolt di Pilz

Nuovo interblocco di sicurezza PSENbolt di PilzSoluzione 3 in 1 per il controllo sicuro dei ripari mobili: adesso con interruttore di sicurezza codificato e meccanico in un unico interblocco.

Servotecnica, micromotori Serie 3272…CR

 Servotecnica, micromotori Serie 3272...CRNuova serie con commutazione in grafite; con questa nuova serie di micromotori con commutazione in grafite è stato introdotto un nuovo standard nella gamma dei micromotori CC, grazie all'impiego di materiali di altissima qualità e tecnologie d'avanguardia.

La piattaforma di automazione Sysmac espande la sua scalabilità con le CPU NJ a 4 e 8 assi

La piattaforma di automazione Sysmac espande la sua scalabilità con le CPU NJ a 4 e 8 assiDopo il lancio della piattaforma Sysmac avvenunto nel luglio 2011, Omron Industrial Automation espande la linea dei suoi machine controller della serie NJ3 che comprende 2 CPU, a 4 e 8 assi, offrendo così piena compatibilità e scalabilità da 4 a 64 assi.