Archive for 28 marzo 2013

Display multifunzione con comunicazione Bluetooth

NSI Eaton 01mar2013 VAEaton Corporation presenta il display multifunzione MFD-Titancon comunicazione Bluetooth.

Con l'adattatore Bluetooth è possibile avviare o fare manutenzione da remoto a macchine e impianti. Gli utenti possono comunicare con il controllore pur trovandosi all´esterno di aree rumorose e pericolose. In ambientazioni industriali normali, con un adattatore Bluetooth è possibile coprire distanze di dieci metri fra il notebook e l´MFD-Titan.

L´adattatore Bluetooth è certificato per comunicazioni wireless in Europa (ENW89811K4CF 22/xx R&TTE 1999/5/EC), negli USA (FCC ID: T7VEBMU) e in Canada (C: 216QEBMU). La sicurezza nella comunicazione tra notebook e MFD-Titan con adattatore Bluetooth , è affidata ad un codice PIN di 8 cifre, ciò evita la possibilità di accessi esterni non autorizzati al dispositivo MFD-Titan.

L´adattatore Bluetooth è molto semplice da installare e utilizzare in Windows 7. In primo luogo, viene eseguita una scansione per i dispositivi Bluetooth. Quando MFD Bluetooth è stato rilevato, esso può essere integrato tramite il codice di sicurezza. Il numero »xxxxxx» è l´ID MAC dell´adattatore Bluetooth, ed è usato una sola volta per ogni adattatore. In questo modo, è possibile gestire più adattatori sullo stesso notebook.

Ogni adattatore Bluetooth può gestire fino a quattro notebook e connessioni Bluetooth differenti. Con il software easySoft-Pro dalla versione 6.91, una connessione Bluetooth stabilita può essere utilizzata con la stessa facilità di un cavo di programmazione, i download e gli upload, nonché per la visualizzazione online del programma.

Oltre a offrire funzioni base di controllo e regolazione, il display funzionale MD-Titan offre anche una gamma di opzioni di visualizzazione. Dotato di blocchi funzione come controllori PID, blocchi funzione matematiche, modulazione a durata d´impulso, contatore ad alta velocità, visualizzazione di testo, funzioni bargraph e bitmap, ecc., MFD-Titan è un vero dispositivo completo per applicazioni nell´industria e nel commercio.

L´espandibilità analogica e digitale, la connettività a sistemi bus standard, la comunicazione Ethernet e la connettibilità in rete tramite easyNet, rendono MFD-Titan il controllore e sistema di visualizzazione più potente della sua categoria.

website http://www.moeller.net/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



Dispositivo in grado di interfacciarsi con reti di sensori wireless

NSI Automata 01mar2013 VAF3 NET è nato dalla collaborazione tra EDALab ed Automata

F3 NET è un dispositivo di Automata in grado di interfacciarsi con reti di sensori wireless grazie al software Angel WSN Middleware sviluppato da EDALab.

L'integrazione all'interno del dispositivo F3 di Automata del software sviluppato da EDALab, infatti, è stata possibile grazie alla modularità e alla flessibilità del sistema stesso che ha reso semplice l'interazione tra le parti.

Il nuovo dispositivo F3 NET consente un attento controllo ed un accurato monitoraggio grazie all'impiego di sensori wireless, economici e facilmente installabili. Questo sistema ha costi di realizzazione molto contenuti ed elimina i problemi legati alla presenza dei cavi, le applicazioni sono pertanto numerose e spaziano dalla domotica, alla building automation, dall'automazione di processo all'agricoltura. F3 NET è infatti una soluzione innovativa per ottimizzare il servizio di monitoraggio e assistenza, rappresenta un modo semplice per l'integrazione di applicazioni gestionali nell'infrastruttura IT esistente. F3 NET crea un nuovo connubio tra la tecnologia UMTS e ZigBe per migliorare le applicazioni di telemetria e M2M Machine-to Machine. Automata ha sviluppato dei nuovi moduli della serie F3, un gateway ZigBee per la telemetria wireless locale e un modulo UMTS per la telemetria WEB Cellular. L'insieme dei moduli e dell'unità centrale realizzano un nuovo concetto di acquisizione, controllo e remotazione dati. Il modulo di comunicazione supporta lo standard HSPA 3G per un veloce trasferimento dei dati rilevati dal campo. F3 Net permette di collegarsi da remoto a tutti i dispositivi ad esso collegati, inviando anche comandi di testo e avvisi via SMS da o verso un qualsiasi cellulare. F3 NET è una soluzione facilmente programmabile e scalabile, integrabile per tutti i tipi di Smart Factory Solution, Supervisione e Controllo di Processo. Le caratteristiche intrinseche del sistema sono pensate per ridurre i costi di manutenzione e raccogliere dati di produzione affidabili per nuove politiche commerciali.

website http://www.cannon-automata.com

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



IPSES presenta WEB-ADIO: scheda di gestione di 8 ingressi e 8 uscite analogici, 8 ingressi e 8 uscite digitali.

ipses-presenta-web-adio-scheda-di-gestione-di-8-ingressi-e-8-uscite-analogici-8-ingressi-e-8-uscite-digitali-P388161WEB-ADIO è una scheda di gestione di 8 ingressi e 8 uscite digitali optoisolati e 8 ingressi e 8 uscite analogiche con interfaccia Ethernet che implementa un server WEB, un server telnet e un server SNMP. Il server WEB permette di connettersi e controllare la scheda utilizzando qualsiasi browser di navigazione (per esempio Internet Explorer), senza dover installare alcun software sul proprio PC.
Inoltre, la scheda può essere connessa direttamente a uno switch o a un router. È possibile sviluppare anche applicazioni software ad-hoc tramite la connessione telnet o SNMP.

WEB-ADIO è adatta ad essere collegata direttamente a PLC, a dispositivi di input da operatore e ad altri sistemi di I/O.
Lo stato di ogni input e di ogni output, oltre a poter essere letto in ogni momento dal PC, per quello che riguarda gli input e gli output digitali, viene mostrato da appositi LED montati direttamente sulla scheda.

Grazie all’uso dell’interfaccia Ethernet e dei server WEB e telnet integrati, WEB-IO consente velocità, totale indipendenza dell’hardware e massima flessibilità nel numero di schede collegabili.

Realizzata con dimensioni standard European Format Card per poter essere facilmente integrata nei più diversivi sistemi, la scheda ha, inoltre, tutti gli ingressi digitali e le uscite isolate galvanicamente per proteggerla e ridurre eventuali disturbi elettromagnetici, migliorandone affidabilità e qualità.
Gli input e gli output analogici hanno range operazionale compreso tra 0 e 10V, con una risoluzione di 10mV (10 bit ADC) e sono calibrati singolarmente su ogni scheda.

Web-ADIO viene fornita con un software di interfaccia per l'ambiente Windows.

WEB-ADIO fa parte della schede di I/O IPSES, la risposta più efficace e immediata alle esigenze di acquisizione di segnali digitali e/o analogici da PC in ambito industriale. Per conoscere tutti i modelli disponibili, visitate il nostro sito

website http://www.ipses.com/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



Convertitori Modbus TCP-IP-Modbus RTU con doppia porta RS485

convertitori-modbus-tcp-ip-modbus-rtu-con-doppia-porta-rs485-P387217Z-GATEWAY è un gateway industriale composto da tre unità principali: 1) ModBUS RTU Master (raccoglie e aggiorna il buffer con i registri degli slave ModBUS); 2) Memoria buffer (mantiene i dati degli slave ModBUS); 3) ModBUS TCP server (accetta le richieste dei registri da Ethernet). Alimentato da morsetto o bus, Z-GATEWAY permette la conversione Modbus TCP – Modbus RTU e lettura variabili real time via webserver. Il modulo è dotato di 2 porte indipendenti RS485 (1 su bus IDC10, 1 su morsetto) e di 4 socket ModBUS TCP. La configurazione e l’aggiornamento firmware avvengono tramite porta USB, software di configurazione EASY SETUP o interfaccia di programmazione basata su webserver.
Z-BRIDGE2 è un convertitore di protocollo seriale da ModBUS RTU/ModBUS TCP-IP. Z-BRIDGE2 ha alimentazione AC / DC, 2 porte di comunicazione seriali RS485, 1 porte Ethernet, 1 porta USB con isolamento galvanico a 500 Vac. Supporta i protocolli ModBUS RTU Master su RS485 e ModBUS TCP-IP Client/Server su rete Ethernet. Fino a 2 porte seriali RS485 sono configurabili singolarmente (da 600 a 115.200 bps). Z-BRIDGE2 offre la possibilità di funzionamento con ripetizione su entrambe le porte seriali RS485 (ridondanza). L’indirizzo IP può essere statico o configurabile con metodo DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol). Il modulo è dotato di interfaccia web di programmazione.

La configurazione e gli aggiornamenti avvengono tramite porta USB e software Easy Setup.

website http://www.seneca.it/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



ICONICS Energy AnalytiX® Software per Energy Management Evidenzia Opportunità di Riduzione Costi per il Manufacturing

iconics-energy-analytix-software-per-energy-management-evidenzia-opportunita-di-riduzione-costi-per-il-manufacturing-P387703L’efficace gestione energetica nel settore manifatturiero è una sfida continua. Misurare il consumo di energia è utile, ma non sufficiente. I gestori hanno bisogno di dati energetici dettagliati insieme a dati di produzione relativi agli stessi periodi, per effettuare analisi e confronti approfonditi. Pertanto, vi è la necessità nella gestione energetica del settore manifatturiero di avere connettività estesa, raccolta di dati, storicizzazione, correlazione e analisi.

ICONICS, recente vincitrice del premio Microsoft Sustainability Partner of the Year e Microsoft Gold Certified Partner è lieta di annunciare l’ ultima versione di Energy AnalytiX (V10.8), una soluzione software che comprende la gestione energetica.

Energy AnalytiX, basato su piattaforma ICONICS sfruttando la propria connettività universale, aiuta a ridurre i costi energetici, i consumi e le emissioni di gas serra a base di carbonio generate da operazioni di produzione e di impianto. La capacità della soluzione di integrare dati provenienti da qualsiasi contatore elettrico, gas, carburante, vapore o acqua, insieme a dati e variabili in tempo reale di attrezzature di produzione, fornisce le correlazioni e le idee per identificare le opportunità di miglioramento. Il consumo di energia, così come altri tipi di consumo, possono essere correlati e utilizzati per normalizzare le metriche di KPI comuni come kWh per unità di produzione, o kWh media per prodotto SKU.

Questa capacità di analisi è completata da una visualizzazione senza precedenti e dalla creazione di grafici forniti tramite Web dashboard e portali Microsoft SharePoint®, così come attraverso smartphone, dispositivi Microsoft Surface™ e tablet.

Harry Forbes, di ARC Advisory Group, commenta: "Realizzando che un set di strumenti efficaci per l'energia ha molto in comune con le capacità dei moderni software HMI/SCADA, ICONICS ha messo insieme una soluzione progettata per essere il 'Coltellino Svizzero' della gestione energetica."

 

website http://www.iconics.com/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



KEBA acquisisce un’impresa di automazione olandese

keba-acquisisce-un-impresa-di-automazione-olandese-P387199Lo specialista austriaco nell’automazione consolida la propria posizione nel settore dell’automazione

Ulteriori informazioni e immagini aggiornate su: http://www.reichl-presseportal.at/KEBA
Lo specialista austriaco nell’automazione, KEBA AG con sede a Linz / Austria acquisisce la maggioranza delle quote di DELEM B.V. con sede a Eindhoven / Paesi Bassi, un’azienda leader nell’automazione delle presse per piegatura. Grazie a questa acquisizione KEBA consolida nettamente la propria competenza e posizione nell’automazione e conquista un nuovo segmento del settore. Il relativo contratto è stato firmato il 26 febbraio 2013.
L’azienda DELEM B.V., nata nel 1976, è leader a livello tecnologico nell’automazione delle presse piegatrici.
"Con DELEM siamo lieti di aver acquisito un’azienda con una vasta esperienza e un eccellente know how nell’automazione delle presse piegatrici e le cui ottime soluzioni sono utilizzate da costruttori di macchine rinomati in tutto il mondo", è quanto sostiene Gerhard Luftensteiner, amministratore delegato di KEBA.
DELEM opera a livello mondiale e occupa un’eccellente posizione soprattutto sul mercato asiatico. La fiorente azienda presentava nell’ultimo esercizio un fatturato di 14,8 milioni Euro (al 31dicembre 2012). Attualmente DELEM impiega 47 dipendenti.
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.delem.com.
Alcuni anni fa i fondatori e azionisti di DELEM si ritirarono dagli affari cedendo la gestione operativa a un management team esperto. Nell’ambito della recente regolamentazione della successione dei soci, KEBA ha avuto l’opportunità di acquistare delle quote e diventare il nuovo azionista di maggioranza.
DELEM rimane un’impresa autonoma all’interno del Gruppo KEBA, la gestione operativa permane nelle mani del management team.
Grazie a KEBA DELEM offre ai propri clienti l’opportunità di accedere a una gamma supplementare di prodotti e tecnologie.

Eddie Draaisma, amministratore di DELEM, sottolinea: “Siamo estremamente soddisfatti di avere con KEBA un nuovo proprietario che, come noi, promuove la filosofia dell’innovazione e della vicinanza al cliente e che è quindi in grado di portare avanti attivamente l’ulteriore sviluppo di DELEM.”
“Grazie all’acquisizione di DELEM, gli attuali segmenti materie plastiche, robotica, imballaggi e pannelli operatori mobili/ Human Machine Interface del settore dell’automazione industriale di KEBA si arricchiscono del segmento della lavorazione della lamiera, potenziando in questo modo nettamente la propria posizione nel settore dell’automazione”, spiega Gerhard Luftensteiner, “KEBA prosegue quindi in modo coerente il suo processo d’internazionalizzazione grazie all’espansione e alla costituzione di nuove consociate.”
Breve profilo di KEBA
L’azienda KEBA operante a livello internazionale concentra la sua attività sull’automazione nel settore industriale, bancario, terziario ed energetico. Al 31 marzo 2012 il suo fatturato ammontava a 130 milioni di Euro. Per l’esercizio in corso KEBA prevede un fatturato di circa 145 milioni di Euro. Il Gruppo KEBA con filiali in Europa, USA e in Asia impiega al momento 809 dipendenti.

Website  www.keba.com

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



TB20 Distributed I/O System from Systeme Helmholz

sistema-distribuito-tb20-dell-ingresso-uscita-da-systeme-helmholz-P387027Helmholz` new TB20 I/O system is characterized by the extensive customer feedback based on practical usage. This step towards Helmholz's own decentralized I/O solution is not just the deliberate extension of the product range. More important is the fact that with decentralized modules, the components are smaller as a whole and, therefore, save space. In addition, a single I/O system will suffice even in the case of different PLC systems.

The TB20, extends the range of Helmolz's technically-consistent solutions into decentralized I/O systems. Make a start with bus couplers for PROFIBUS and CANopen® with analog or digital inputs and outputs. As an open system, the portfolio will be successively enhanced to encompass products for all conventional field busses - e.g. PROFINET, DeviceNet and Ethernet IP.

Technical Features
All the technical features of the TB20 are targetted at supporting the development aims of efficiency and optimal use. In real terms that means rapid and simple installation and maintenance. For example, the power module is already integrated in the bus coupler, and up to 64 modules can be connected per bus coupler. The modules are made up of three parts: the basic module can be simply snapped onto the rail. The electronic module and the front connector are then clipped on, just as simply, using a locking mechanism. In the same way, all parts can be removed for maintenance.

Modules are available for two, four, eight and even 16 channels, a granularity that ensures the minimum of unused channels. This in turn reduces the price per channel. In addition each module is fitted with a freely usable auxiliary terminal, that can be used flexibly, for instance for additional voltage, screen or earth. Last but not least, the design facilitates a clear and unambiguous description of the channels using description strips that can be printed on a laser printer. Even in assembled state these are easily visible and thus ensure an unambiguous allocation of the terminal to the corresponding channel LED. All TB20 components can be configured easily, leading to rapid commissioning.

website http://www.helmholz.de/

 

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



IXXEC-100 – La nuova e potente Master EtherCAT a basso costo

ixxec-100-la-nuova-e-potente-master-ethercat-a-basso-costo-P385871Con la nuova IXXEC-100, IXXAT Automation GmbH mette sul mercato una potente e flessibile soluzione Master EtherCAT per montaggio su guida DIN, ad un costo molto competitivo.
La funzionalità Master EtherCAT è garantita dall’utilizzo del miglior software di protocollo disponibile per Master EtherCAT di Classe A o Classe B, fornito dalla ditta Tedesca acontis technologies GmbH. Per mezzo di “link layer” ottimizzati la IXXEC-100 è in grado di gestire tempi ciclo ampiamente sotto il millisecondo. La soluzione Master EtherCAT adottata, basata su sistema operativo Linux, permette una facile e veloce implementazione di applicazioni EtherCAT personalizzate, così come il porting di applicazioni esistenti sulla compatta e potente Master IXXEC-100.

Durante lo sviluppo del prodotto particolare attenzione è stata posta alle necessità del più ampio campo di applicazioni possibili. Ad esempio, la Master IXXEC-100, nonostante l’assenza di ventole di raffreddamento, può essere operare in un range di temperature da -40°C fino a +70°C. Inoltre mette a disposizione numerose interfacce di comunicazione, associate comunque ad un ridotto consumo di energia.
La versione base dell’IXXEC-100 è dotata di 4 interfacce Ethernet, 2 interfacce CAN, e 2 porte USB. Utilizzando lo slot libero oppure l’FPGA interno alla Master, si possono realizzare ulteriori personalizzazioni con l’aggiunta di altre connessioni (es. I/O digitali / analogici, uscite DVI, etc...)
l’IXXEC-100 è basata su di un modernissimo SOC dual core ARM Cortex A9 + FPGA. La memoria standard è di 256MB (espandibile fino ad 1GB). Il sistema operativo ed i software sono memorizzati su scheda SD.

La Master IXXEC-100 garantisce un elevatissimo grado di flessibilità ed affidabilità grazie alla combinazione di soluzioni miste ARM + FPGA, numerose ed utili interfacce, e software di altissimo livello. Tutto ciò contribuisce a rendere la IXXEC-100 una piattaforma ideale per l’implementazione di applicazioni personalizzate ad alte prestazioni. IXXAT fornisce inoltre un completo kit di sviluppo Linux (development board + software) per facilitare e velocizzare lo sviluppo di applicativi dedicati per la IXXEC-100 (es. gateways, etc...).

Ovviamente a richiesta IXXAT può fornire versioni OEM, sia con modifiche Hardware che Software, ad un prezzo molto competitivo. A breve sarà anche disponibile una versione della IXXEC-100 come Master CANopen.

Website http://www.ixxat.de/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale

Il monitoraggio da remoto di Rockwell Automation

Rockwell Automation - Virtual Service EngineerI costruttori di macchine che vogliono offrire ai propri clienti il vantaggio di un servizio di monitoraggio e risoluzione dei problemi da remoto, molto sicuro e che non richiede investimenti per infrastrutture onerose, oggi possono usufruire del servizio Virtual Support Engineer di Rockwell Automation.

Questa soluzione di monitoraggio a distanza è scalabile e fornisce un accesso operativo e immediato che consente di identificare e risolvere i problemi tecnici, eseguire la manutenzione programmata e preventiva in modo proattivo, e monitorare le macchine installate per ottimizzarne le prestazioni. Grazie al servizio Virtual Support Engineer, le aziende possono accedere ai loro asset in un ambiente altamente sicuro; infatti, mentre la maggior parte delle soluzioni sul mercato trasferiscono i dati in modo bidirezionale attraverso un firewall, il servizio Virtual Support Engineer invece, si basa esclusivamente su comunicazioni IT di tipo outbound. Questo consente di prevenire virus, worm o altre minacce digitali legate al trasferimento dei dati inbound. La sicurezza è inoltre garantita da altre caratteristiche quali account di accesso registrati, audit trail accurati, registrazioni video e la possibilità per l'utente finale di concedere diritti di accesso dietro specifica richiesta. Il servizio Virtual Support Engineer consente un accesso in tempo reale alle funzionalità di allarme che possono essere trasmesse, tramite SMS o e-mail, agli stessi costruttori, al cliente o al supporto tecnico applicativo remoto di Rockwell Automation. Collegandosi al server, tramite una semplice interfaccia grafica di configurazione di allarmi per i tag chiave e per gli indicatori di performance, i costruttori hanno la possibilità di prevenire e, in caso di problemi, fornire una rapida soluzione. Le funzionalità di allarme sono anche in grado di segnalare anomalie prima che si verifichino guasti alle apparecchiature, consentendo di intervenire tempestivamente.

website http://www.rockwellautomation.it/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



Nuovi azionamenti vettoriali AEC

nuovi-azionamenti-vettoriali-aec-P384477Per soddisfare le nuove esigenze del mondo dell’automazione, AEC S.r.l. presenta l’innovativa
gamma di azionamenti passo passo full-digital VectorStep, basati sulle tecnologie di controllo
motore più avanzate.
Tutta la famiglia di azionamenti VectorStep (SMD10.04, SMD30.06 e SMD50.06), grazie all’implementazione
dell’algoritmo EVSC (Enhanced Vector Space Control) ad orientamento di campo,
garantisce la massima fluidità di rotazione, la riduzione di vibrazioni e rumorosità, e un’avanzata
gestione delle risonanze e del ripple di coppia, assicurando le massime performance a ogni regime,
sia ad anello aperto che ad anello chiuso.
La gamma VectorStep comprende azionamenti Step/Direzione, drive con controllo d’asse integrato,
programmabili in modo stand-alone e/o interfacciabili a reti di comunicazione Modbus RTU,
CANopen e Profibus DP.

website http://www.aec-smd.it/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale

GEFRAN PROPONE GCUBE, PIATTAFORME DI AUTOMAZIONE INTEGRATE: LA RISPOSTA ALLE DIVERSE ESIGENZE DEGLI

gefran-propone-gcube-piattaforme-di-automazione-integrate-la-risposta-alle-diverse-esigenze-degli-utenti-P386489Gefran propone GCube, le nuove soluzioni di automazione integrate che garantiscono all’utente una elevata flessibilità progettuale. Con GCube infatti si riducono i tempi di sviluppo degli applicativi e della manutenzione, diminuiscono i rischi di errore e si ottimizzano gli ingombri nella macchina rispondendo alle specifiche esigenze del cliente per la gestione delle isole di automazione.
Le piattaforme GCube integrano infatti HMI, PLC e software, scalate e con un rapporto prezzo/ prestazioni estremamente attento alle esigenze del costruttore.
Quattro le versioni disponibili: GCube Modula e GCube Advanced per la gestione di isole di automazione evolute che richiedono elevati standard di perfomance. A queste si aggiungono le ultime nate GCube Compact per macchine medio – piccole e GCube Fit ideale per rispondere a necessità di tipo custom.
In termini di scalabilità le soluzioni GCube offrono display da 3.5" a 15” nelle versioni sia orizzontali sia verticali. Gli elevati standard di performance sono garantiti da potenti processori quali ARM e x86 core di differenti frequenze e da unità di massa di diverse capacità. Tutti i sistemi sono real-time assicurando un controllo ottimale del processo.
La porta ethernet disponibile in tutte le soluzioni GCube offre un ulteriore vantaggio all’utilizzatore facilitando la comunicazione verso sistemi superiori nonché l’esportazione dei dati. Inoltre grazie alle porte USB viene agevolata l’esportazione/importazione dati anche nei contesti dove il collegamento su base ethernet non è fisicamente realizzabile o richiesto.
Allo stesso tempo la possibilità di collegare in LAN le isole di automazione è una caratteristica fondamentale nelle moderne automazioni dove la produttività e la diagnostica centralizzata è un aspetto consolidato.
Verso il campo sono stati standardizzati due fieldbuses, CanOpen aperto e standard e GDnet ethernet high-speed proprietario Gefran. Inoltre sono disponibili canali di comunicazione dati quali Modbus RTU e TCP.
Dal punto di vista software, GCube è proposta con GF_Project, un solo ambiente di sviluppo che comprende librerie di funzioni tecnologiche estremamente intuitive per la creazione di applicazioni per la registrazione dati, trend, storici allarmi, gestione PID temperature, gestione seriali, criptazione dati. Gcube è in grado di comunicare con differenti prodotti dell’isola di automazione quali sensori, drive, unità di potenza, termoregolatori PID, IO remoti e controllori.

website http://www.gefran.com/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale

eWON lancia eFive, la sua nuova soluzione di gestione remota centralizzata

ewon-lancia-efive-la-sua-nuova-soluzione-di-gestione-remota-centralizzata-P385737eWON lancia eFive, la sua nuova soluzione di gestione remota centralizzata, compatibile con software SCADA e PLC per uso industriale. La soluzione consente ai responsabili delle infrastrutture di connettere i propri siti remoti a uno SCADA tramite un server VPN centralizzato.
Un nuovo mercato
Con eFive, eWON punta a un nuovo segmento di mercato molto ampio: quello della gestione remota centralizzata via SCADA (Supervisory Control and Data Acquisition-Supervision). Questi sistemi di gestione remota vengono utilizzati per elaborare un elevato numero di misurazioni in tempo reale e controllare gli impianti in remoto. eFive consente di realizzare connessioni sicure permanenti (VPN) tra SCADA e siti remoti. "Con eFive ci rivolgiamo tra l'altro ai settori dell'acqua e delle energie rinnovabili, quali biogas, fotovoltaico ed eolico", spiega Serge Bassem, CEO e cofondatore di eWON. eFive è in grado di collegare da 25 a 100 siti remoti, in funzione del modello. "Ci rivolgiamo inoltre ai sistemi di gestione remoti di piccole-medie imprese con un massimo di 100 siti remoti. Si tratta del segmento di mercato con le maggiori necessità di soluzioni aperte per il collegamento a PLC e SCADA.
Una soluzione aperta e integrata
eFive spalanca nuove e interessanti prospettive per tutti gli integratori di PLC e SCADA che lavorano a progetti di gestione remota. Nella maggior parte dei casi, le soluzioni di gestione remota di siti distanti sono complesse e richiedono corposi investimenti finanziari e in infrastrutture ICT. Le soluzioni più comuni si basano su pacchetti software SCADA centralizzati collegati a dispositivi RTU mediante driver speciali , in grado di gestire la comunicazione e di realizzare l'interfaccia con il software SCADA. Il problema in questi casi è la dipendenza dal tipo di SCADA e RTU utilizzato.
eFive assieme ai router eWON eliminano questo problema", afferma Pierre Crokaert, CTO e cofondatore di eWON. "Le nostre soluzioni integrano protocolli di comunicazione basati su standard aperti, quali Modbus TCP. La connessione è facile da configurare, indipendentemente dalla marca di SCADA o controller. Ciò può costituire un vantaggio finanziario per il cliente, che non dovrà preoccuparsi di trovare un provider compatibile con il driver dello SCADA utilizzato e in alcuni casi potrà fare a meno del server OPC (OLE for Process Control)".

website http://www.ewon.biz/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale