Archive for admin for Boschrexroth

Desigo V5.1: Energy-efficient, flexible and future-proof building automation

desigo-v51-automazione-ottimo-rendimento-flessibile-della-futuro-prova-della-costruzione-P399061The Siemens Building Technologies Division is launching Desigo V5.1. Desigo V5.1 is the first and currently the only building automation system to support state-of-the-art technologies such as BACnet/IPv6, the latest Microsoft operating systems Windows 8 and Windows Server 2012 as well as the AMEV1 recommendations, which are becoming increasingly important in German-speaking countries. With the BACnet B-AWS (BACnet Advanced Workstation) profile, the associated management station Desigo Insight V5.1 is the first building automation management station to be certified under BACnet Revision 1.10.


Desigo V5.1 is the first building automation system to use the BACnet/IPv6 standard. Since the IP (Internet Protocol) addresses under the IPv4 standard have been exhausted, IPv4 will be replaced by IPv6 in the coming years. The BACnet/IPv6 standard allows future automation stations and operator units to be integrated into the IT structure via IP, thereby supporting entirely new applications in the "Internet of Things" of the future.

Existing Desigo installations can be upgraded to BACnet/IPv6 without any rewiring by using the Desigo V5.1 PXG3.. router. The proven BACnet/IPv4, BACnet/LonTalk and BACnet/MSTP communications protocols will continue to be supported in order to ensure compatibility with existing installations as well as with third-party devices and systems. As a result, Desigo V5.1 not only protects investments, but, thanks to BACnet/IPv6, is ready for the future.

Desigo V5.1 is the first building automation system on the market to fully implement the latest AMEV BACnet 2011 V1.1 recommendations. These recommendations for planning, building and operating different disciplines in public buildings are updated regularly by the German AMEV working group in order to promote the standardization of disciplines. Compliance with AMEV recommendations are now binding for public sector bids in German-speaking countries, and the AMEV guidelines are becoming increasingly important in other European countries as well.

Desigo TRA (Total Room Automation), the flexible and programmable room automation system, is a key component of the Desigo V5.1 system. In Version 5.1, additional KNX room operator units for wall mounting as well as new flush-mounted room sensors have been added to the Desigo TRA product range. The Desigo library of tested applications now contains new applications for air quality and demand-based ventilation (variable volumetric flow systems – VVS). With these system enhancements, Desigo TRA can now measure temperature as well as air quality and humidity in the room. The Desigo TRA product range includes new room operator units with or without display and control elements as well as the right sensors for any application.

With the BACnet B-AWS profile, Desigo Insight V5.1 is the first management station of a building automation system to be certified under BACnet Revision 1.10, which gives users additional control options. The B-AWS profile support also ensures better compatibility with the products of third-party manufacturers. Desigo Insight V5.1 is the very first building automation management station to run under the latest Microsoft operating systems Windows 8 (business versions) and Windows Server 2012 as well as SQL Server 2012.

 

website www.siemens.com/desigo

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



modulo di comunicazione 12M bps, 128 bits, UN153-1AA03-0XB0

modulo-comunicazione-12m-bps-128-bits-un153-1aa03-0xb0-P399833Modulo di Interfaccia Profibus-DP per connettere moduli I/O remoti con il protocollo Profibus
Ad ogni modulo di interfaccia IM 153-1 possono essere collegati fino a 8 moduli di espansione UN 300
Specifiche tecniche:
1. Velocità di trasmissione, Massima: 12Mbps (si adatta in automatico)
2. Indirizzi disponibili, Massimo: 128 bits input/128 bits output
3. Tensione di isolamento: 500V
4. Tensione di lavoro: 24V DC
5. Assorbimento di corrente: 625mA

 

website http://www.unimat.com.cn/

 

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



The Multilin DGCM Field RTU

campo-rtu-multilin-dgcm-P396373GE’s Multilin DGCM Field RTU monitors distribution assets to determine load constraints and overloading conditions in the network, helping utilities better understand grid conditions to reduce outages and equipment damage. If faults do occur, utilities can use customizable control schemes to reduce the time required to bring the lights back on, lowering repair costs and helping improve customer satisfaction. Visual fault detection, communicated by operators to field crews, helps locate failed equipment faster making power restoration quicker.
This RTU has the ability to log equipment operating parameters so that power system engineers can make immediate and long term planning decisions. It also helps to identify feeders that are exposed to electricity theft. Applicable to both new equipment and retrofit applications, GE’s Multilin Field RTU also supports most wired and wireless communication architectures. Integration into SCADA, OMS and DMS systems is a seamless and straightforward process.

 

website http://www.gedigitalenergy.com/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



IXXAT estende la gamma di Sistemi Operativi Real-time supportati dalle interfacce per CAN

ixxat-estende-gamma-sistemi-operativi-real-time-supportati-dalle-interfacce-can-P395807Disponibili i driver ECI per QNX, INtime, RTX e Linux

Con la versione aggiornata dei suoi driver ECI IXXAT offre una potente interfaccia di programmazione per le sue interfacce PC per CAN, con particolare attenzione alle applicazioni embedded. Sistemi di controllo e collaudo basati su CAN possono essere realizzati ora ancora più facilmente e velocemente, in ambiti industriali ed automotive.
La nuova versione dei driver ECI (Embedded Communication Interface) supporta ora i seguenti Sistemi Operativi: QNX (6.5.0), INtime (3.14, 4.2, 5.0), RTX (6.5.1, 8.1.2, 2012) ed ovviamente Linux.

I driver sono disponibili gratuitamente per le interfacce CAN di IXXAT e, mediante l’utilizzo di una API comune, permettono di utilizzare le interfacce IXXAT su diversi sistemi operativi senza la necessità di cambiare il software applicativo. Le interfacce CAN supportate vanno dalle utilissime USB-to-CAN esterne, fino alle schede interne PC per bus PCIe, Mini PCIe, PCIe 104, PCI e PMC. Molteplici interfacce con numerosi canali CAN (con ID a 11/29bit) possono essere utilizzate simultaneamente, inoltre per applicazioni automotive sono disponibili interfacce con supporto di canali CAN “low-speed” e LIN.

L’API di interfaccia comune a tutti i sistemi operativi fornita con i driver ECI permette di realizzare software applicativi specifici che possono utilizzare a piacere qualsiasi tipo di interfaccia su qualsiasi sistema operativo Real-time supportato.

Tutte le funzioni richiesti per il corretto funzionamento delle interfacce CAN di IXXAT sono fornite nei nuovi driver ECI. In aggiunta, nella recente versione di driver ECI sono state implementate la funzione “single-shoot mode” (trasmissione singola del telegramma, senza ritrasmissione in caso di perdita dell’arbitraggio del bus) e la funzione “high priority messaging” (trasmissione prioritaria del telegramma, con precedenza rispetto ad altri eventualmente presenti nella coda di trasmissione); queste funzioni sono molto richieste specialmente nell’implementazione di banchi prova e/o sistemi di collaudo automatici.
Ovviamente per realizzare applicativi in ambiente Windows, IXXAT mette a disposizione i suoi driver ottimizzati VCI.

website http://www.ixxat.de/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



Precise strain measurement in the I/O system

misura-precisa-sforzo-nel-sistema-dell-ingresso-uscita-P395707The analog input terminals EL335x (EtherCAT Terminals) and KL335x (Bus Terminals) are suitable for connection of full resistor bridges such as strain gauges, for example. They enable extremely fast and precise measurement with a high resolution of measured values. Application areas are torque, vibration and pressure measurement from weighings with high precision to fast and precise signal acquisition from torque or vibration sensors.

website http://www.beckhoff.com/

 

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



Migration from OPC Classic to OPC UA – Effectively and Smoothly

espansione-dal-classico-opc-opc-ua-efficacemente-ed-uniformemente-P392837Softing’s OPC UA .NET Development Toolkits V1.10 now include backwards compatibility with OPC Classic applications and offer an attractive licensing model for the development of OPC UA software applications.

Users who plan to migrate from OPC Classic to OPC UA now have the possibility to develop OPC UA .NET clients and servers with Softing’s OPC UA .NET Toolkits V1.10, which communicate with the existing legacy OPC COM DA clients and servers. The investment is secured by Softing’s attractive licensing model which already includes the license entitlement to any number of OPC UA software applications developed with the toolkits.

The software package is accompanied with sample configuration tools and comprehensive documentation which guarantees a smooth integration of the UA based products into existing OPC Classic installations. A fully functional, limited runtime trial version as well as a detailed release note can be downloaded from the Softing Website.

For more than 15 years Softing has been a major supplier of OPC Development Toolkits to developers of OPC clients and servers around the world. The Softing OPC portfolio includes 18 versions of OPC Development Toolkits. Among them are OPC Classic Toolkits covering Data Access, Alarms & Events and XML-DA for Windows and Linux as well as Unified Architecture Toolkits for Windows in C++ and .NET and for Linux and VxWorks in C++.

 

website http://industrial.softing.com/

 

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale

Pannello operatore grafico tattile

pannello-operatore-grafico-tattile-P394253Disponibile nelle due versioni monocromo e a colori, offre una risoluzione a schermo di 320x240 pixel ed un sacco di caratteristiche e funzioni che danno maggiore flessibilità e capacità ai sistemi di controllo. Il modello a colori vanta uno schermo TFT che presenta 65.536 colori per una maggiore nitidezza, anziché i 256 colori più tipici a prezzi di questo livello. La versione monocromatica impiega uno schermo STN che offre 16 scale di grigio. Entrambe le versioni offrono caratteristiche quali retroilluminazione LED di lunga durata, funzioni a sfioramento analogiche, porta USB frontale, uno slot per scheda SD, protezione IP67f del pannello frontale e porta Ethernet.

 

website http://www.mitsubishi-automation.com/

 

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



Beckhoff: CP-Link 4: The One Cable Display Link

cp-collegamento-4-collegamento-dell-esposizione-cavo-P393767Beckhoff presented a technological highlight at Hannover Messe 2013: CP-Link 4 is the new connection technology for operating panels located up to 100 m away from the Industrial PC. The single-cable solution can be used to transfer video signals, USB 2.0 and the power supply in a standard CAT 7 cable, thus reducing cable and installation costs. A further benefit is the use of purely passive displays. The CP-Link 4 technology is supported by the new Beckhoff multi-touch panel series CP29xx-0010 (built-in version) and CP39xx-0010 (mounting arm version).

The new Beckhoff panel generation with industrial multi-touch display offers a wide range of display sizes and connection options. CP-Link 4 extends the product portfolio with simple, standards-based connection technology.

A big advantage of this transmission technology is the use of commercial CAT 7 cables. They are easy to install and are also available as drag chain versions. The standard plug connectors are field-configurable. Alternatively, pre-assembled cables are available as accessories. The plug-and-play connection makes commissioning very simple and convenient. CP-Link 4 requires no special software or drivers.

The CP-Link 4 technology is directly integrated in the passive panels of the multi-touch series. On the PC side, the connection can be made either via the PCIe module slot in the Industrial PC or via the CU8802 or CU8803 transmitter boxes. The following connection options are available:

The One Cable Display Link: In the single-cable solution, the DVI signal, USB 2.0 signal and 24 V power supply are transferred via a single cable. The CU8803 transmitter box provides the power supply for the Control Panel via the CAT 7 cable, which can be up to 100 m long. The CU8803 box can be connected to any PC via a DVI and USB cable and requires a 24 V supply.

The Two Cable Display Link: With this connection option DVI and USB 2.0 are transferred via a CAT 7 cable. The CU8802 transmitter box is connected to the PC via DVI and USB, or the C9900-E276 PCIe module is integrated in a Beckhoff IPC. The power supply is separate and is switchable, e.g. for emergency stop solutions with parallel wiring.


Beckhoff – the pioneer for industrial display connection technology

As a pioneer for industrial display connection technology, Beckhoff launched the first version of CP-Link as early as 1998. It enabled operating panels to be located away from the PC for the first time. Via two standard coaxial cables this version can be used to bridge a distance of up to 100 m between the PC and operator interface.

In 2006, Beckhoff presented the second generation of its display connection technology as a further innovation: surpassing the 5 m DVI/USB standard distance, the DVI/USB Extended technology, based on standard cables, enables distances of up to 50 m between Industrial PC and operating panel. The DVI/USB Extended 2.0 technology is offered with the new multi-touch panel series.

The CP-Link 3 concept is a pure software solution, using standard cable technologies for versatile connection of Panel PCs with an Industrial PC. It enables connection of up to 255 Ethernet Panels.

The collective expertise from 15 years of experience in the realisation of flexible visualisation and operating concepts is now bundled in the CP-Link 4 generation based on single-cable technology.

 

Website www.beckhoff.com

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



ServiTecno annuncia la nuova release di Win-911

Disponibile la versione 7.14 del software Specter Instrumentsper la gestione degli allarmi in tempo reale

Win-911 è un potente sistema informativo per l'automazione industriale che gestisce i processi di notifica a distanza degli allarmi. La nuova release 7.14 offre un riepilogo degli allarmi web-based tramite app disponibili sia per sistemi operativi Android che per iPhone. Grazie a Mobile View, recentemente aggiunto a Mobile-911, è possibile accedere a Win-911 da qualsiasi browser. In questo modo gli utenti possono visualizzare gli allarmi all'interno di una rete o tramite Internet utilizzando applicazioni per smartphone o tramite qualsiasi browser web.

Prodotto da Specter Instruments e distribuito in Italia da ServiTecno, Win-911 è un'applicazione Windows per la generazione di allarmi pensata per notificare situazioni, eventi e problemi tramite email, telefoni fissi o cellulari. Win-911 lavora anche come gestore di allarmi, permettendo a chi risponde di agire sugli allarmi stessi e consentendo la generazione dei report. Win-911 è un valido complemento per ogni sistema SCADA, poiché può lavorare in combinazione con tutti i più conosciuti pacchetti software SCADA/HMI e con tutti gli altri software compatibili con OPC.

Win-911 presenta nuove funzioni e caratteristiche che ne rendono ancora più facile l'utilizzo e la connessione. La versione 7.14 include una connessione diretta con la piattaforma PanelView Plus di Rockwell. La Win-911 Machine Edition (ME) Direct Connect permette di configurare fino a 50 allarmi utilizzando il WIN-911/ME ActiveX Control incorporato in PanelView Plus.

website http://www.servitecno.it/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale

Wenglor presenta giunzioni in EtherCAT

EtherCat wenglor v4 smCon la sue nuove giunzioni, Wenglor sensoric è uno dei primi produttori mondiali a riuscire a coniugare EtherCAT con il Power over Ethernet (PoE).
La giunzione fornisce l'inoltro del segnale e l'alimentazione in una singola unità, minimizzando le spese di installazione e cablaggio.

A seconda del modello, fino a sette prodotti EtherCAT possono essere collegati alla robusta giunzione EtherCAT con protezione IP67.
Due porte I/O sono disponibili e semplice è l'accesso ai dati di processo, così come la configurazione del dispositivo da qualsiasi posizione, rendono il funzionamento facile per l'utente. Il dispositivo unisce numerosi standard industriali in un'interfaccia centrale fino a livello di campo. Oltre a PROFINET, EtherCAT (Ethernet per il controllo di automazione tecnologia) è il secondo protocollo Ethernet integrato in prodotti Wenglor come caratteristica standard. Come gli switch basati sul protocollo PROFINET, le giunzioni EtherCAT sono in grado di collegare dispositivi tra loro all'interno di una rete industriale, consentendo così la comunicazione con sensori ed attuatori. Al contrario di altre soluzioni Ethernet industriale i vantaggi decisivi del protocollo EtherCAT sono soprattutto, i tempi di ciclo estremamente brevi e le opzioni per l'integrazione verticale in reti industriali.
Le Nuove giunzioni di Wenglor sono disponibili in due varianti: Mod ZAC50CN01 è dotato di 7 porte EtherCAT, di cui 5 sono compatibili PoE, Mod ZAC50CN02 fornisce 4 porte EtherCAT, di cui 2 sono compatibili PoE.

website http://www.wenglor.com

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



DLMS/ COSEM (IEC62056) with straton

A solution for your Smart Grid application out of the box!

COPALP is pleased to announce the support of the DLMS/COSEM protocols. With these new features straton confirms its position in the smart grid market.

It is now easy to communicate with a Smart Metering system, a dispatch center (IEC60870), a substation (IEC61850), a wind farm (IEC61400), a solar panel power plant and with any automation components with the support of the well know fieldbuses from the market (Profinet, EtherNet/IP, Powerlink, MODBUS).

The programming interface, compliant with the IEC61131-3 standard, makes straton the most effective software for the implementation of a smart grid  application.Straton can be integrated into any platform from small IEDs up to Industrial PCs that support Linux, QNX, VxWorks or Windows.

website http://www.copalp.com/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



SPS: con Bosch Rexroth l’engineering del software percorre nuove vie, per filosofie di macchine innovative

2Alla fiera SPS/IPC/DRIVES Italia - manifestazione fieristica di riferimento per tutto il mondo dell’Automazione Industriale (Parma, 21-23 maggio) - Bosch Rexroth presenta come novità assoluta Open Core Engineering, una soluzione completamente integrata che combina automazione PLC e IT, consentendo maggiore libertà nella programmazione del software. I costruttori di macchine, tramite applicazioni basate su linguaggi ad alto livello, possono accedere flessibilmente al core del controllo delle soluzioni di sistema IndraMotion MLC e IndraLogic XLC, realizzando in autonomia soluzioni personalizzate in modo più semplice ed economico.

L‘Open Core Engineering, vincitore, in occasione della Fiera di Hannover, del premio internazionale Hermes Awards 2013, che rappresenta uno dei riconoscimenti industriali più ambiti a livello mondiale, sarà il leitmotiv che Bosch Rexroth promuoverà sullo stand in sintonia con i tre principali temi: Engineering, Energy Efficiency e Safety.

Implementare la sicurezza funzionale in modo economico e conforme alle normative è sempre più importante per i costruttori di macchine. Per semplificare il processo di sviluppo di macchine complesse, Rexroth integra le funzioni di sicurezza nella rete di automazione SERCOS. Il protocollo di sicurezza CIP Safety on SERCOS garantisce una comunicazione sicura dal controllo all’azionamento, senza necessità di ulteriori cablaggi.

Il controllo della velocità variabile attraverso gli azionamenti elettrici è la base per migliorare l'efficienza energetica nella progettazione delle macchine. Con il nuovo azionamento a frequenza variabile della serie EFC 3600, Bosch Rexroth offre vantaggi economici per l'automazione generale.

Risparmio di energia, minimizzazione dei costi di esercizio, livello sonoro ridotto, elevata disponibilità della macchina, tutto questo è possibile grazie a Sytronix, la nuova offerta di azionamenti combinati elettrici e idraulici di Bosch Rexroth.

Tempi di reazione brevissimi per maggiore precisione di misura e maggiore dinamica, con il nuovo sistema I/O real time “IndraControl S20” Rexroth soddisfa tali requisiti e con il bus sercos dedicato all’automazione semplifica il collegamento delle periferiche di macchina.

Bosch Rexroth vi aspetta al Pad. 2  Stand D052

website www.bosch.com

 

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



Wibu-Systems supporta il comitato di standardizzazione attraverso la propria adesione alla Fondazione OPC

OPCLo scorso dicembre Wibu-Systems AG è diventata membro attivo della Fondazione OPC. Questo passo rientra in una più ampia strategia atta a conferire un valore aggiunto all’automazione industriale attraverso le soluzioni di sicurezza targate Wibu-Systems. Tra i valori di unicità che Wibu-Systems apporta troviamo la protezione del prodotto e della proprietà intellettuale, la protezione da manomissione e reverse-engineering, nuovi modelli di business e la semplificazione logistica mediante modelli di licenza flessibili basati su moduli software legati specificamente a determinate funzionalità.

I sistemi di automazione sono sempre più interconnessi; l’Industria 4.0 fa normalmente riferimento a “Sistemi Ciber-fisici” e a macchine auto-configuranti, che si traducono in maggiore efficienza e produzione personalizzata di piccoli lotti. La Fondazione OPC offre uno standard, l’UA OPC, che definisce chiaramente l’autenticazione sicura dei sistemi di controllo in rete. Con la propria soluzione CodeMeter, Wibu-Systems offrirà un nuovo impulso al fronte “sicurezza”. I certificati saranno conformi allo standard UA OPC e memorizzati in modo sicuro all’interno del file di attivazione CmActLicense o nel dispositivo hardware CmDongle che integra tecnologia smart card, facilitando così la distribuzione dei certificati.

Thomas Burke, Presidente e Direttore Esecutivo della Fondazione OPC, spiega ulteriormente “La Fondazione è lieta di accogliere Wibu-Systems tra i propri membri e non vede l’ora di avvalersi delle soluzioni di sicurezza e di gestione licenze CodeMeter conformi allo standard UA OPC.”

Oliver Winzenried, Presidente e fondatore di Wibu-Systems, aggiunge “Così come la protezione della proprietà intellettuale dalla copia illegale favorisce il successo dei produttori, la sicurezza è essenziale all’automazione industriale. Da un lato la sicurezza racchiude le misure atte a proteggere il personale e l’ambiente durante l’operatività delle macchine. Dall’altro la sicurezza consta di tutte le azioni volte ad impedire la manipolazione delle funzionalità e la manomissione della componente hardware. Lo standard UA OPC fornisce meccanismi eccellenti, che la tecnologia CodeMeter rende ulteriormente semplici e sicuri. Questa è la nostra vocazione: rendere CodeMeter lo standard di sicurezza nel campo dell’automazione industriale.”

 

website http://www.wibu.it/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



Dispositivo in grado di interfacciarsi con reti di sensori wireless

NSI Automata 01mar2013 VAF3 NET è nato dalla collaborazione tra EDALab ed Automata

F3 NET è un dispositivo di Automata in grado di interfacciarsi con reti di sensori wireless grazie al software Angel WSN Middleware sviluppato da EDALab.

L'integrazione all'interno del dispositivo F3 di Automata del software sviluppato da EDALab, infatti, è stata possibile grazie alla modularità e alla flessibilità del sistema stesso che ha reso semplice l'interazione tra le parti.

Il nuovo dispositivo F3 NET consente un attento controllo ed un accurato monitoraggio grazie all'impiego di sensori wireless, economici e facilmente installabili. Questo sistema ha costi di realizzazione molto contenuti ed elimina i problemi legati alla presenza dei cavi, le applicazioni sono pertanto numerose e spaziano dalla domotica, alla building automation, dall'automazione di processo all'agricoltura. F3 NET è infatti una soluzione innovativa per ottimizzare il servizio di monitoraggio e assistenza, rappresenta un modo semplice per l'integrazione di applicazioni gestionali nell'infrastruttura IT esistente. F3 NET crea un nuovo connubio tra la tecnologia UMTS e ZigBe per migliorare le applicazioni di telemetria e M2M Machine-to Machine. Automata ha sviluppato dei nuovi moduli della serie F3, un gateway ZigBee per la telemetria wireless locale e un modulo UMTS per la telemetria WEB Cellular. L'insieme dei moduli e dell'unità centrale realizzano un nuovo concetto di acquisizione, controllo e remotazione dati. Il modulo di comunicazione supporta lo standard HSPA 3G per un veloce trasferimento dei dati rilevati dal campo. F3 Net permette di collegarsi da remoto a tutti i dispositivi ad esso collegati, inviando anche comandi di testo e avvisi via SMS da o verso un qualsiasi cellulare. F3 NET è una soluzione facilmente programmabile e scalabile, integrabile per tutti i tipi di Smart Factory Solution, Supervisione e Controllo di Processo. Le caratteristiche intrinseche del sistema sono pensate per ridurre i costi di manutenzione e raccogliere dati di produzione affidabili per nuove politiche commerciali.

website http://www.cannon-automata.com

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale



IPSES presenta WEB-ADIO: scheda di gestione di 8 ingressi e 8 uscite analogici, 8 ingressi e 8 uscite digitali.

ipses-presenta-web-adio-scheda-di-gestione-di-8-ingressi-e-8-uscite-analogici-8-ingressi-e-8-uscite-digitali-P388161WEB-ADIO è una scheda di gestione di 8 ingressi e 8 uscite digitali optoisolati e 8 ingressi e 8 uscite analogiche con interfaccia Ethernet che implementa un server WEB, un server telnet e un server SNMP. Il server WEB permette di connettersi e controllare la scheda utilizzando qualsiasi browser di navigazione (per esempio Internet Explorer), senza dover installare alcun software sul proprio PC.
Inoltre, la scheda può essere connessa direttamente a uno switch o a un router. È possibile sviluppare anche applicazioni software ad-hoc tramite la connessione telnet o SNMP.

WEB-ADIO è adatta ad essere collegata direttamente a PLC, a dispositivi di input da operatore e ad altri sistemi di I/O.
Lo stato di ogni input e di ogni output, oltre a poter essere letto in ogni momento dal PC, per quello che riguarda gli input e gli output digitali, viene mostrato da appositi LED montati direttamente sulla scheda.

Grazie all’uso dell’interfaccia Ethernet e dei server WEB e telnet integrati, WEB-IO consente velocità, totale indipendenza dell’hardware e massima flessibilità nel numero di schede collegabili.

Realizzata con dimensioni standard European Format Card per poter essere facilmente integrata nei più diversivi sistemi, la scheda ha, inoltre, tutti gli ingressi digitali e le uscite isolate galvanicamente per proteggerla e ridurre eventuali disturbi elettromagnetici, migliorandone affidabilità e qualità.
Gli input e gli output analogici hanno range operazionale compreso tra 0 e 10V, con una risoluzione di 10mV (10 bit ADC) e sono calibrati singolarmente su ogni scheda.

Web-ADIO viene fornita con un software di interfaccia per l'ambiente Windows.

WEB-ADIO fa parte della schede di I/O IPSES, la risposta più efficace e immediata alle esigenze di acquisizione di segnali digitali e/o analogici da PC in ambito industriale. Per conoscere tutti i modelli disponibili, visitate il nostro sito

website http://www.ipses.com/

Nota: questo portale non è legato alle aziende e ai prodotti che vengono presentati da alcun rapporto di natura commerciale