Archive for admin for Boschrexroth

IPSES presenta la serie completa delle sue schede di gestione input ourtput digitali e/o analogiche

pses-presenta-la-serie-completa-delle-sue-schede-di-gestione-input-ourtput-digitali-e-o-analogiche-P380991Le schede di gestione I/O IPSES rispondono nel modo più efficace e immediato alle esigenze di acquisizione di segnali digitali e/o analogici da PC in ambito industriale.
Le schede consentono dunque di monitorare e controllare in real-time lo stato di ogni input e di ogni output che può essere letto in ogni momento dal PC e, nel caso di I/O digitali, viene anche mostrato singolarmente da LED montati direttamente sulla board.
Tutti gli I/O analogici vengono singolarmente calibrati, garantendo così la massima precisione e risoluzione.
Inoltre, le schede hanno tutti gli ingressi e le uscite digitali isolati galvanicamente per proteggerle e per ridurre eventuali disturbi elettromagnetici, migliorandone affidabilità e qualità.
Grazie all’uso dell’interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o seriale, le nostre schede I/O possono essere utilizzate in qualsiasi ambiente, integrandosi con le risorse già disponibili, garantendo velocità, indipendenza dell’hardware e massima flessibilità nel numero di schede collegabili.
Realizzate in dimensioni standard Eurocad (100 x160 mm) o estremamente compatte, possono essere facilmente integrate nei più diversi sistemi. A richiesta, tutte le schede in formato Eurocad possono essere fornite montate su giuda universale DIN.
Tutte le schede della serie I/O vengono fornite con driver e software di interfaccia per l’ambiente Windows.
IPSES sviluppa anche schede di I/O e software di gestione completamente personalizzati su specifiche del cliente.

website http://www.ipses.com/

Nuovo controllo assi SIAX M8

nuovo-controllo-assi-siax-m8-P381445Sipro presenta il nuovo controllo assi SIAX M8:
- Gestione fino a 8 assi
- CAN-OPEN per assi e per I/O
- Ethercat per assi e per I/O
- Mechatrolink II
- Encoder incrementali / encoder assoluti seriali SSI
- Ingressi analogici
- Uscite analogiche
- Ingressi interrupt
- Uscite step / direction max 500 KHz
- USB

website http://www.sipro.vr.it/

Radiomodem 869 Mhz con interfaccia RS232/RS485 e supporto reti Mesh

radiomodem-869-mhz-con-interfaccia-rs232-rs485-e-supporto-reti-mesh-P377051Z-LINK1 è un dispositivo radio 869 MHz concepito per remotizzare via radio in modo trasparente comunicazioni operanti con il protocollo ModBus RTU. Il dispositivo è codificato in modo da implementare due o più reti ModBUS separate tra loro. Con idispositivi Z-LINK è possibile implementare una rete MESH. Le reti MESH, in particolare, garantiscono una copertura su distanze elevate, affidabile perché strutturata in nodi interconnessi e relativamente economica.

 

website http://www.seneca.it/

Il Gruppo Séché Environnement sceglie PcVue

Il Gruppo SECHE e la sua filiale TREDI hanno scelto PcVue di ARC Informatique per fissare il futuro
standard per i loro impianti, inclusi impianti di incenerimento dei rifiuti domestici e industriali e centrali di generazione a biogas. Dalla sua prima introduzione nel 2005, PcVue può essere oggi trovato in 16 impianti e fabbriche, che corrispondono a oltre 500.000 variabili elaborate, applicate e registrate.
La soluzione PcVue è stata inizialmente installata presso il sito industriale di SALAISE SUR SANNE

(Francia, Isère) nel 2005. Si tratta del più grande centro di trattamento termico e recupero energetico del Gruppo SECHE: esso lavora circa 250.000 tonnellate all´anno composte da rifiuti pericolosi (HW), rifiuti industriali non pericolosi (NHIW), rifiuti domestici e rifiuti clinici infetti. La prima installazione ha riguardato l´unità di trattamento delle acque. La priorità era quella di definire oggetti standard e un´intera libreria speciale è stata sviluppata per PcVue e i controllori logici. E´ stata presa la decisione di adottare comunicazioni basate su OFS.

PcVue è stato quindi progressivamente introdotto nelle unità 1, 2 e 3 del sito di Salaise. Abbiamo iniziato con un revamping completo dell´Unità Salaise 1, con i suoi due forni rotanti: qui, PcVue supervisiona tutte le funzioni di processo e i task comuni, che rappresentano circa 30.000 variabili monitorizzate. Il sig. Therrien aggiunge: “Fra gli altri vantaggi di PcVue rispetto ad altre soluzioni sul mercato, siamo particularmente soddisfatti dell´organizzazione del database orientato agli oggetti. Quando vengono creati degli oggetti, essi possono molto facilmente trovare gli elementi, i PLC da controllare. In passato, per gestire una variabile di monitoraggio era necessario denominarla e impostare tabelle di assegnazione; ora, non dobbiamo più lavorare con indirizzi o variabili nel PLC. Le tabelle di scambio vengono create automaticamente tramite OPC. Anche le funzioni grafiche hanno un grande valore e sono facili da implementare. E´ molto facile commutare dal modo ´runtime´ al modo di sviluppo. Possiamo quindi cambiare o aggiungere funzioni a un impianto in funzione. Infine, vorrei anche dire che abbiamo ricevuto un elevato livello di assistenza dai tem e dalla hotline PcVue”.

website http://www.pcvuesolutions.com/

Jetter: ISO-Designer: nuovo, con simulazione

ma software iso-designer huellecd pr 2 midresQuesta nuovissima versione del design tool della Jetter AG permette di simulare sullo schermo le maschere di comando e gli eventi.

Il designer di visualizzazione non puo ricorrere sempre a un hardware per osservare e testare le maschere di comando e le maschere softkey.

Il design tool di recente sviluppo per maschere a conformità ISO.

ISO-Designer  rende possibile, con la nuova versione 3.3, una simulazione direttamente sullo schermo.

Al tempo stesso viene visualizzato il formato selezionato per la maschera di comando. L'utente può farsi un'idea della futura immagine dei grafici sul display.

Anche gli eventi azionati mediante softkeys o mediante oggetti dinamici possono essere simulati e testati.

Nella nuova versione sono state integrate ulteriori funzioni, che facilitano la vita del progettista informatico. Vengono ad esempio inserite, come proprietà degli oggetti, linee, polilinee e polinomi, oltre che coordinate x e y, le quali possono essere direttamente modificate e ampliate. Se l'utente sposta il mouse sulla maschera, nella riga di stato viene ora visualizzato il valore cromatico sottostante dell'oggetto, con notazione RVB.

Un ulteriore comfort della nuova caratteristica: è possibile selezionare più immagini contemporaneamente e inserirle in una maschera.

La versione dimostrativa di ISO-Designer può essere scaricata da subito dal sito www.iso-designer.de.

Softing: PROFIBUS-Diagnostics Suite 2.10 with extended Functionality

profibus-diagnostics-suite-210-with-extended-functionality-P368561Softing introduces the new Version 2.10 of its PROFIBUS Diagnostics Suite which comprises numerous functional enhancements.

The integrated oscilloscope now offers a separate presentation of the individual levels of line A and B against GND besides the determination of their differential signal. Furthermore, the trigger and scale options were significantly enlarged and the sampling rate can now be changed. Through optimizing the measuring algorithm, the time to determine the actual topology was remarkably reduced. An easy to understand bar graph indicates the progress of the measurement. The trend measuring was improved and now offers an overview which considers all nodes on the network in addition to the single-node evaluation. From May 15, 2012, users of Softing’s PROFIBUS-Tester can download the software update from the Softing website free of cost.

 

web http://industrial.softing.com/

Lantech Communications is launching new converter series

lantech-communications-is-launching-new-converter-series-P371775Lantech Communications is launching a new converter series with a 16 slot chassis. The Lantech MC-116-RPS chassis is a universal chassis which allows mixed installation of managed and unmanaged converters, it provides one installed power and an extra power slot for redundancy as well as three hot-swappable fans. There are various modules to satisfy the demand of users, which include Fiber converter series (CM-011A) and Gigabit converter series (CM-121).
All the converters and redundant power supply supports plug-and-play and hot-swappable features which allow user to plug or pull out the converters/ redundant power supply without rebooting the chassis. The MC-116-RPS can also be mounted in a standard 19-inch rack.
Lantech CM-011A-SC/ST/WDM fiber converters are used in extending the transmitting distance which is fully compliant with the IEEE 802.3 & 802.3u standards.

Lantech CM-011A supports switch mode and pure converter mode. 4 DIP switches are to adjust transmitting mode and Link Loss Forwarding (LLF) feature. The MDI/MDI-X function can automatically detect the required cable connection type and configure the connection appropriately.
Lantech provides various modules to satisfy the demand of users include WDM/SC/ST multi mode and single mode (30/60km) interfaces. Each unit may be powered by an external power supply – or within the MC-116-RPS chassis.

 

website http://www.lantechcom.eu/

Festo: Controllore compatto CECC

controllore-compatto-cecc-P371497Attuatori elettrici o pneumatici: CECC per il semplice controllo di compiti semplici
Dispositivo individuale o integrabile tramite CoDeSys V3

Programmazione e navigazione secondo lo standard IEC 61131-3
Ibrido:

regola gli attuatori elettrici e pneumatici direttamente con il master

CANopen e l'IO-Link integrato e collega le unità di valvole


Comunicazione: ProfiNet, Ethernet IP e Modbus TCP

 facilità di integrazione in sistemi superiori Interfaccia USB

website http://www.festo.com/

La sicurezza non è mai troppa

La diga di Deriner, uno dei maggiori invasi artificiali d'Europa, è fra le più sicure grazie all'idraulica Rexroth

diga Bosch

Le otto paratoie di scarico centrali sono orientate simmetricamente, in modo che i flussi d’acqua confluiscano sopra il bacino di raccolta.

249 m di altezza, 720 di lunghezza, più di 3,5 milioni di metri cubi di calcestruzzo sono i numeri impressionanti della diga di Deriner in Turchia. Cuore del progetto è una centrale idroelettrica sotterranea: quattro enormi turbine genereranno 2.100 gigawattora di energia elettrica, corrispondenti al consumo annuo di una città da un milione di abitanti. Per raggiungere tale potenza verranno raccolti nell'invaso quasi dieci miliardi di litri d'acqua. In un progetto così, la sicurezza è l'aspetto primario.

Due grandi paratoie radiali con azionamenti Rexroth, che conducono l'acqua in eccesso nel bacino di raccolta ai piedi dell'argine assicurano il controllo delle piene. Inoltre, per inondazioni eccezionali, nella struttura principale della diga sono incorporate quattro paratoie di scarico centrali, che possono affrontare un volume di circa 7.000 m3 al secondo. Le aperture sono orientate simmetricamente, per far confluire gli otto flussi d'acqua sopra la superficie del bacino di raccolta, riducendo l'impeto dell'acqua in deflusso.

Bosch Rexroth si è incaricata della soluzione delle paratoie di scarico centrali e delle due radiali. Nella progettazione degli azionamenti idraulici, una grande sfida sono stati gli azionamenti di apertura per le imponenti paratoie di scarico centrali, che misurano ciascuna 2,8 m per 5,6 e pesano 24 t : gli azionamenti devono funzionare in sincronia e con grande precisione, in modo da aprire e chiudere le paratoie simultaneamente. In tal modo, i flussi d'acqua confluiscono sopra il bacino di raccolta, scaricando la loro energia.

I progettisti hanno trovato una soluzione su misura con una caratteristica su tutte: i cilindri di azionamento delle paratoie di scarico centrali sono installati verticalmente e sono realizzati in uno speciale acciaio leggero per essere calati in loco da una speciale gru a cavo, dalla portata limitata di 30 t. Per poter liberare o chiudere quest'ulteriore controllo delle piene, è imprescindibile la sincronizzazione fra le paratoie e il sistema di controllo. Per questo, all'interno dell'argine ogni comando di azionamento è trasmesso da una rete a fibre ottiche. 

website www.boschrexroth.it

SPS 2012: workshop tecnico Codesys e Bosch Rexroth

SPS 2012: workshop tecnico Codesys e Bosch Rexroth

Appuntamento il 22 maggio presso la fiera di Parma.

In occasione di SPS/IPC/DRIVES Italia, Bosch Rexroth ospiterà il corso “Le nuove funzionalità CoDeSys V3 e la programmazione applicata alle piattaforme Bosch Rexroth” realizzato in collaborazione con Telestar, unico rappresentante in Italia di 3S e distributore di Codesys, software per l'automazione industriale.

Il corso avrò luogo martedì 22 maggio e verrà proposto in due sessioni: 14.30 e 16.00.

Scopo dell’incontro è presentare le nuove funzionalità della versione 3 del software CoDeSys, il noto sistema di programmazione, basato su Windows, conforme allo standard industriale IEC 61131-3. Nella seconda parte del corso, i partecipanti verranno portati nel cuore della programmazione con una dimostrazione pratica sulle piattaforme Bosch Rexroth.

La partecipazione è gratuita. Si consiglia di pre-registrarsi al sito www.boschrexroth.it, sezione Fiere ed eventi.

link diretto al modulo: http://www.boschrexroth.it/country_units/europe/italy/it/company/fiere_ed_eventi_2012/sps/index.jsp

 

 

Le novità di Bosch Rexroth a SPS/IPC/DRIVES ITALIA

Bosch Rexroth rinnova la partecipazione a SPS/IPC/DRIVES Italia, manifestazione fieristica di riferimento per tutto il mondo dell’Automazione Industriale (Parma, 22-24 maggio), con una linea di componenti e soluzioni innovative studiate per realizzare progetti di automazione in tempi rapidi, riducendo i costi di engineering e aumentando la sicurezza delle macchine.

In occasione della rassegna, è possibile toccare con mano l’approccio di Bosch Rexroth che consiste nella competenza multitecnologica e nel know-how di settore per tutte le tecnologie di azionamento e di controllo.

Con una nuova versione di IndraMotion MLC, Rexroth presenta un sistema aperto di Motion Logic per un'agevole automazione di sistemi con azionamenti idraulici, elettrici, pneumatici e ibridi. Tale versione si basa su standard aperti di comunicazione realtime Ethernet quali SERCOS III e supporta architetture di controllo sia centralizzate che decentralizzate. Inoltre Rexroth ha integrato nel sistema numerose funzioni di regolazione per assi idraulici. L'hardware scalabile consente di espandere modularmente il sistema per gestire sino a 64 assi con una singola unità di controllo. E grazie alla cross communication, tale numero è espandibile in modo pressoché illimitato.

Grazie all'interfaccia Multi-Ethernet, con i servoazionamenti decentralizzati, IndraDrive Mi di Rexroth crea i presupposti per un engineering veloce, per la realizzazione di macchine modulari e sicure. In questo modo i costruttori di macchine possono realizzare diverse strutture di automazione, utilizzando un unico e potente hardware standardizzato. Il collegamento diretto di componenti Ethernet all'azionamento riduce ulteriormente la necessità di cablaggio. La funzione di sicurezza certificata STO (Safe Torque Off), integrata nell'azionamento, aumenta il livello di libertà per la modularizzazione nell'ambito della meccanica.

Bosch Rexroth sarà presente in fiera con un’ampia gamma di assi lineari, i nuovi kit meccatronici preconfigurati e pronti all’uso.

Bosch Rexroth vi aspetta al Pad. 2 , stand K044.

Ulteriori informazioni al sito: www.boschrexroth.it

Jetter Programmare in modo ancora più efficiente con JetSym 4.4

programmare-in-modo-ancora-piu-efficiente-con-jetsym-44-P361529Da oltre dieci anni lo specialista in automazione Jetter offre agli esperti del settore un tool con cui programmare comodamente con testo in chiaro le applicazioni di controllo: JetSym con il linguaggio evoluto con testo in chiaro, JetSym STX. La nuovissima versione 4.4 contiene una serie di novità che rendono ancora più efficiente la programmazione e la messa in funzione. Le novità più importanti riguardano il setup e la programmazione di servomotori con Motion API (Application Programming Interface) nel JetSym STX. Risultano così molte nuove possibilità, quali ad esempio la raccolta di vari assi in liste. L’apertura dei singoli assi avviene tramite un pointer. Ciò consente di raffigurare in modo più compatto i programmi, in quanto è sufficiente scrivere una sola volta una routine comune a più programmi, come nel caso dell’inizializzazione. L’azionamento in essa contenuto viene indirizzato tramite il pointer. Inoltre è possibile utilizzare indirizzi di assi in funzioni o in oggetti. Nell’uso di Motion API, per il programmatore non c’è più alcuna differenza tra il collegamento dell’asse al bus di sistema o a ethernet.

Il setup di Motion è stato completamente rielaborato e può essere impiegato per il monitoraggio di singoli assi. Si è rivolta un’attenzione particolare alla facilità d’uso. I valori di immissione esterni alla gamma prevista sono stati rappresentati in rosso. Nella selezione del motore viene visualizzato se per il motore selezionato si utilizzano diversi record di parametri. Ciò avviene in base alla tensione di azionamento del circuito intermedio. Le pagine del setup di Motion fungono da supporto per l’utente, tramite la rappresentazione grafica del campo di movimento e mediante un semplice minioscilloscopio. Un nuovo testo automatico offre all’utente una serie di comandi preallestiti, in cui è sufficiente inserire il nome della variabile. Ciò permette di evitare tipici errori di sintassi già al momento di generazione del codice del programma. L’utente può creare inoltre personalmente dei set di comandi .

Esiste poi una serie di features utili. È possibile ad esempio visualizzare nell’oscilloscopio fino a 32 canali. Altre novità riguardano l’editor del programma, la visualizzazione di variabili nella finestra di setup e la gestione della biblioteca. La nuovissima versione può essere scaricata da subito dalla homepage della Jetter. È possibile testare e applicare il tool senza licenza fino ad un codice di programma compilato di 4 kB.

website http://www.jetter.de/

Vipa: Pannelli Operatore TOUCH di VIPA® con Runtime InTouch di Wonderware per Windows CE

Vipa 10_pagInTouch Compact Edition Versione 10.1 è supportato dai pannelli VIPA con processore a 800 MHz, a partire dai formati da 6” fino a quelli da 12”. I pannelli vengono consegnati con installato Windows CE, e VIPA Italia provvede su richiesta del cliente all’installazione dell’immagine di InTouch di Wonderware.
Dopo aver ricevuto il pannello il cliente deve installare il runtime InTouch acquistato da Wondarware. La procedura di installazione dell’immagine può essere eseguita anche dal cliente finale dietro, istruzioni fornite, per i pannelli ricevuti con altre immagini installate, avvertendo che il runtime InTouch per CE non licenziato funziona in modalità demo per sole due ore.
La licenza runtime può essere acquistata successivamente dal distributore locale Wonderware, il quale provvederà anche al supporto tecnico, in contatto diretto col cliente. Esistono diverse taglie di licenze runtime, a seconda del numero di variabili del progetto.
I pannelli VIPA sono testati e certificati per il Wonderware Runtime Software. Lo sviluppo dell’applicazione viene realizzato indipendentemente dalla piattaforma di destinazione, usando l’ambiente di sviluppo Wonderware.

website http://www.vipaitalia.it

Lenze: Modulo di I/O 2-, 4-, 8-channels

modulo-di-i-o-422481Sistema I/O

Il livello crescente di automazione di macchine e impianti e il conseguente incremento del numero di periferiche determinano un aumento del cablaggio. I sistemi I/O decentrabili permettono di porre ordine.

Sistema I/O 1000 modulare

Compatto e intelligente. Il nuovo Sistema I/O 1000 combina alta funzionalità e progettazione meccanica avanzata in un sistema estramamente compatto. I moduli I/O nelle versioni a 2, 4 e 8 canali offrono tutta la flessibilità necessaria per soddisfare i requisiti delle applicazioni con una soluzione su misura ed economica.

 

website http://www.lenze.com/

Pilz: Gateway di bus di campo multiprotocolo

gateway-di-bus-di-campo-multiprotocolo-433335SafetyBUS p - Il bus di sicurezza aperto

Utilizzate già i bus di campo e desiderate trasmettere i dati di controllo di sicurezza in modo decentralizzato? SafetyBUS p è la soluzione ideale! Le informazioni critiche - ad es. se una persona entra nella zona di pericolo di una macchina - vengono trasmesse in maniera sicura e senza ripercussioni.

SafetyNET p - Ethernet in tempo reale per un'automazione completa

In futuro tutti i dati di controllo rilevanti - di sicurezza o standard - verranno trasmessi tramite un unico sistema. SafetyNET p permette di collegare macchine e impianti in maniera completa. Il sistema è basato sullo standard Ethernet. La trasmissione sicura e senza corruzione di dati critici ha rappresentato il punto focale nella realizzazione di questo nuovo sistema, non si tratta quindi di una implementazione successiva su una soluzione esistente. Grazie alle due classi di velocità RTFN e RTFL, SafetyNET p apre nuove prospettive nella progettazione di macchine modulari.

InduraNET p - Industrial wireless communication

InduraNET p (Industrial Radio Network), il nuovo sistema a trasmissione radio Pilz, è stato progettato specificamente per l'impiego in ambienti industriali. InduraNET p rappresenta un valido strumento quando le soluzioni che prevedono collegamenti via cavo sono molto difficili o estremamente costose da realizzare.

website http://www.pilz.com/